Tutti gli articoli

Militare dell’Aeronautica ucciso da un infarto Lo trova la moglie

di Alvise Tommaseo

PONTE DI PIAVE. Sottufficiale dell’aeronautica muore improvvisamente nella sua abitazione di Levada. Antonio Crescenzo aveva solo 42 anni e lascia nella disperazione la moglie Anna ed i figli Marika e Giuseppe, rispettivamente di 16 ed 11 anni. Una tragedia improvvisa ed assolutamente inaspettata, quella capitata martedì mattina.

Assegnato alla base dell’aereonautica di Sant’Angelo di Treviso, Crescenzo attualmente faceva parte del terzo reparto di manutenzione velivoli. Per queste ragioni aveva deciso, una quindicina di anni fa, di prendere casa a Ponte di Piave. Dopo un periodo trascorso nel capoluogo si era trasferito nella vicina frazione di Levada.

Lunedì si era recato regolarmente al lavoro, martedì però non si sentiva bene e si era messo in malattia. Colpito molto probabilmente da un infarto fulminante quando si trovava da solo nell’appartamento è stato trovato priva di vita dalla moglie al momento del suo rientro. Una sorte simile era toccata molti anni fa al padre, morto anche lui improvvisamente alla giovane età di 50 anni.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento