Tutti gli articoli

Erdogan brucia vivi donne e bambini e l’Ue tace

L’inviato di RT , network russo, mostra le foto dei luoghi di presunti massacri da parte dell’esercito turco., nel completo silenzio dei media “occidentali”.

I racconti strazianti di un presunto massacro di decine di civili curdi nel sud-est della città turca di Cizre sono stati raccolti da RT di William Whiteman , che ha viaggiato per l’area a seguito di segnalazioni di una repressione militare brutale contro la popolazione .

I rapporti di truppe turche che stanno letteralmente massacrando centinaia di civili intrappolati nei sotterranei di Cizre ,in provincia di Sirnak , sono emerse nei primi mesi di febbraio . Almeno 150 persone sarebbero state bruciate vive.

La denuncia arriva direttamente da Feleknas Uca dal Pd Popoli pro- curdi ”  . Ad altre persone intrappolate nella cittadina sarebbero stati negati cibo e forniture mediche .Testimoni sopravvissuti all’attacco ,hanno mostrato il luogo esatto dello sterminio , fornendo i dettagli terrificanti su ciò che era accaduto .

“Io non augurerei a nessuno questo . Erdogan ha distrutto il nostro mondo . Ci ha bruciati vivi ” , ha detto una donna , mostrando le macchie di sangue sulle macerie di un palazzo.

FONTE

Condivisione

Lascia un commento