Tutti gli articoli

Concesso il sindacato ai militari italiani, ma con delle ovvie restrizioni

NSM è anche su TELEGRAM . Per saperne di più,  clicca QUI

Il comunicato della Corte Costituzionale è chiaro. I militari potranno associarsi e formare un sindacato, anche se con poteri limitati, come ad esempio l’ ovvia impossibilità di fare sciopero, o aderire ad altre forme e sigle sindacali.I sindacati molto probabilmente saranno ispirati a quelli già esistenti della Polizia Italiana. Ora bisognerà attendere che il parlamento legiferi al riguardo. Ci vorranno sicuramente alcuni mesi.

CADE IL DIVIETO DI COSTITUIRE ASSOCIAZIONI SINDACALI PER I MILITARI

La Corte costituzionale ha dichiarato parzialmente fondata la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 1475, comma 2, del Codice dell’ordinamento militare nella parte in cui vieta ai militari di costituire associazioni professionali a carattere sindacale.

Resta fermo il divieto di “aderire ad altre associazioni sindacali”. La specialità di status e di funzioni del personale militare, ha però puntualizzato la Corte, impone il rispetto di “restrizioni”, secondo quanto prevedono l’articolo 11 della CEDU e l’articolo 5 della Carta sociale europea.

Restrizioni che, in attesa del necessario intervento del legislatore, allo stato sono le stesse previste dalla normativa dettata per gli organismi di rappresentanza disciplinati dal Codice dell’ordinamento militare.

Roma 11 aprile 2018
Palazzo della Consulta, Piazza del Quirinale 41 Roma – Tel. 0646981 / 064698224/064698511

Lascia un commento