Carabiniere accusato di diserzione assolto dalla Corte di Appello di Genova

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting





Il militare, Maresciallo dei Carabinieri,  fu accusato dalla Procura di essersi assentato per 5 giorni  consecutivi dal posto di lavoro. Da quanto riporta Il Secolo XIX, In quel frangente invece , il militare aveva chiesto una licenza ordinaria  per le giornate del 22, 23 e 24 dicembre, ed il 25 ed il  26 era assente giustificato per via del riposo settimanale.

Secondo il suo avvocato,  Ignazio Carta, la  diserzione non poteva essere contestata visto che non erano stati superati i 5 giorni consecutivi di assenza,, anzi, nel periodo oggetto di contestazione, il militare si assentò con regolare licenza, alla quale seguirono  due giorni di riposo, e poi una giornata di licenza speciale.



Il Maresciallo ( ora in pensione) ha sempre sostenuto di essere  andato a Roma con la moglie, presso una foresteria dell’Arma.

I giudici della corte di appello di Genova gli hanno creduto e lo hanno  assolto da tutte le accuse,  confermando la sentenza di proscioglimento del tribunale di Savona del maggio 2017.



loading…


 

 

Condivisione

Lascia un commento