Tutti gli articoli

Verbale contraffatto: 2 poliziotti e un carabiniere rischiano il processo

Secondo l’accusa i due poliziotti avrebbero falsificato un verbale per favorire un Comandante di Stazione dei carabinieri. Chiesto il rinvio a giudizio per tutti, compreso il padre di un minorenne coinvolto nello scontro.



L’accusa propende per il rinvio a giudizio. Quel giorno il maresciallo dei Carabinieri se ne andava in giro con un motorino senza revisione e senza assicurazione. Finì contro una vettura guidata da un minorenne, rimanendo ferito in maniera piuttosto seria. Intervennero due poliziotti per i rilievi di rito.

Secondo l’accusa, i due agenti , su richiesta del Maresciallo, falsificarono il verbale. Uno di loro fu intercettato al telefono mentre prendeva accordi con il papà del minorenne alla guida dell’auto. Sfortuna volle che quel genitore era sotto controllo nell’ambito di un altro procedimento.

Da quanto riporta Agrigento notizie, l’ultima parola ora spetta giudice dell’udienza preliminare Francesco Provenzano. Malgrado l’udienza fosse stata fissata per la giornata di ieri, è slittato tutto al prossimo 28 marzo a causa di una mancata notifica .

I poliziotti  dovranno rispondere dell’accusa di falso ideologico commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico, mentre per il maresciallo dei carabinieri, l’accusa contestata è di omissione in atti di ufficio .






Loading…

loading…


Condivisione

Lascia un commento