Tutti gli articoli

Uranio, Scanu (Pd): “Della materia si occupi un ente terzo e competente”

“Coerentemente con gli impegni assunti all’inizio dei lavori di questa Commissione, nella seduta di domani cominceremo a discutere la relazione intermedia che mette al centro proposte normative per risolvere definitivamente criticità che si trascinano da troppi anni”.

Lo dichiara il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito Gian Piero Scanu, che mercoledì 25 maggio alle ore 14 sottoporrà alla Commissione una riforma strutturale per cambiare radicalmente il sistema di prevenzione dei rischi in ambito militare, rafforzando la sicurezza sul lavoro e semplificando la procedura per gli indennizzi.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento