“Video” – Uranio impoverito, militare dell’esercito italiano morto per tumore: “Ucciso dalla burocrazia”

NSM è anche su TELEGRAM. Per saperne di più clicca QUI 

Oltre 400 militari italiani si sono ammalati di tumore a causa dell’uso di armi all’uranio impoverito durante le missioni di guerra o nelle esercitazioni presso i poligoni italiani.

Una strage senza colpevoli. Storie come quelle di Antonio Attianese un ranger dell’esercito, che ha contratto un tumore dopo aver combattuto all’estero e quando ha chiesto il rimborso della spese mediche sostenute i suoi superiori lo hanno minacciato di fargli terra bruciata intorno se avesse reso pubblica la sua storia.

I vertici militari italiani si sono sempre difesi sostenendo di non sapere dell’uso di armi all’uranio impoverito e che queste erano in uso agli eserciti alleati. Fanpage.it mostra il video girato dal Ministero della Difesa degli Stati Uniti e distribuito a tutti gli alleati che già nel 1994 avvertiva tutti gli eserciti alleati dei pericoli da contaminazione per le armi all’uranio impoverito. Per leggere il resto dell’articolo e guardare il video, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento