Tutti gli articoli

Un altro militare sardo si spegne per colpa dell’uranio

“Continua la strage di Stato ai danni dei militari sardi. Si registra oggi, purtroppo, un nuovo drammatico decesso di un ufficiale impegnato in oltre 20 missioni all’estero e numerose esercitazioni in Sardegna.

Il colonnello Claudio Caboni si era rivolto nei mesi scorsi all’osservatorio nazionale per le vittime dell’uranio.

Non ha fatto in tempo a vedere riconosciuto il suo grave stato di salute legato secondo tutte le analisi svolte dal militare a chiare contaminazioni contratte nell’esercizio del suo lavoro. Il colonnello lascia la moglie e una figlia.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento