Tutti gli articoli

Uccise un finto rapinatore, assolto il maresciallo dei carabinieri

Assolto in appello il maresciallo dell’Arma dei carabinieri che nella notte fra il 28 e il 29 agosto 2011 sparò contro un giovane che finse una rapina ai danni di alcuni amici.

Con la formula «il fatto non costituisce reato», infatti, la Corte presieduta dal dottor Vito Fanizzi), ha assolto il sottufficiale dei carabinieri, in accoglimento del ricorso presentato dall’avvocato Mario Malcangi.

Il militare, per la cronaca, il 6 aprile del 2014 fu condannato a due anni e due mesi di reclusione per la morte del 19enne William Perrone.

Legggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento