Tutti gli articoli

Uccise rivale in amore: finanziere “incapace di intendere e volere”

Niente carcere per l’ex finanziere Calogero Cicero che dovrà però passare i prossimi dieci anni in una struttura sanitaria per pazienti psichiatrici.

Lo ha deciso il gup  di Termini Imerese che ha giudicato  incapace di intendere e volere Cicero quando uccise a colpi di pistola quello che considerava l’amante della moglie. Cicero, infatti a gennaio 2015 crivellò di colpi Vincenzo La Tona, impiegato dell’ufficio tecnico del Comune di Cerda.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento