Tutti gli articoli

Troppo vicina alla Russia, l’ Italia costretta a mandare i suoi soldati in Iraq

L’Italia si è avvicinata troppo alla Russia nell’ultimo mese e per “tranquillizzare” gli alleati ha dovuto mandare i soldati in Iraq.

E’ questa l’opinione espressa dall’analista Germano Dottori in occasione del dibattito “Le Strategie di Lotta all’Isis. Uno sguardo dagli esperti di Russia e Italia” svoltosi presso il Centro Stampa di MIA Rossiya Segodnya:

L’Italia negli ultimi due mesi è stato il paese europeo e atlantico più vicino alla Federazione Russa e disattentendo l’impegno contratto con Obama al G20 di Antalya si è mossa in Europa per aprire il dibattito sulla questione dell’opportunità del rinnovo delle sanzioni.

Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/politica/20160115/1896069/truppe-italiane-mosul.html#ixzz3xMFxkhAR

Condivisione

Lascia un commento