Torna in missione maresciallo coinvolto nell’attentato in Afghanistan del 2013

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Ci sono voluti tre anni esatti. Da quel tragico 8 giugno del 2013, quando in Afghanistan un vile attentato si portò via la vita del capitano Giuseppe la Rosa, l’ultima vittima, delle 53 italiane, nel Paese degli aquiloni, per il ritorno alla vita per il maresciallo Dario Chiaviello. Una bella persona, un sottufficiale dell’esercito italiano, originario di Serre.

E’ un ragazzone che ora è tornato pienamente alla sua professione di soldato, portatore di pace. Un lungo periodo di riabilitazione fisica e psicologica dove lo Stato Maggiore della Difesa non lo ha mai lasciato mai solo.

Il maresciallo Chiaviello era in quel lince nel centro abitato di Farah dove un attentatore lanciò all’interno del mezzo blindato una granata che esplose ed uccise il capitano La Rosa. Rimasero gravemente feriti Chiaviello ed un altro commilitone.

Leggi tutto,clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento