Tony Drago, suicidio simulato: un’inchiesta del “Corriere della Sera” rivela la perizia choc

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

News: “Tony costretto a fare flessioni dai suoi commilitoni, poi travolto da uno di essi e infine ucciso a colpi di pala. Il suicidio era una messinscena”. Un suicidio simulato, dietro la morte di Tony Drago, il militare siracusano trovato morto il 6 luglio 2014 all’interno della caserma Sabatini di Roma. E’ quanto emerge, dall’inchiesta choc pubblicata oggi dal “Corriere della Sera”.

L’ipotesi del suicidio, è stata già cancellata al termine dell’udienza, avvenuta lo scorso marzo, quando sono state poste all’attenzione del gip della Procura della Repubblica di Roma, Angela Gerardi, le perizie eseguite dai tecnici incaricati: quella medico-legale, e quella cinematica, che ha ricostruito e analizzato la presunta caduta dalla finestra del militare.

Secondo quanto pubblicato dall’inchiesta del giornalista Giulio De Santis, nelle perizie è spiegato come il decesso del militare siracusano sarebbe la tragica conseguenza di “una prova di resistenza fisica assurda, andata ben oltre le vessazioni del nonnismo.

Leggi tuto, clica QUI

Condivisione

Lascia un commento