Tutti gli articoli

Teulada, la verità sull’uranio impoverito: la popolazione è sanissima

di Raffaele Molinari

Che cos’è emerso dall’ultima commissione parlamentare di inchiesta sugli effetti dell’utilizzo dell’uranio impoverito nella zona di Teulada..? La seduta n. 32 dello scorso 20 luglio 2016 ha sbugiardato per sempre chiunque aveva fomentato la popolazione sarda, diffondendo la bufala dell’uranio impoverito e delle presunte malattie causate da quest’ultimo causate nelle zone circostanti l’area militare di Capo Teulada.  

L’ondata di dissenso verso la base militare di Teulada, intenzionalmente cavalcata da alcuni schieramenti politici per raggiungere una sempre maggiore valenza politica non ha dato i frutti sperati. Ormai è un dato di fatto, tanto che anche la Procura di Cagliari ha cambiato definitivamente rotta. Gli intenti speculativi delle popolazioni residenti che ormai notoriamente e da anni basano la loro sopravvivenza nel succhiare avidamente dalla mammella dello Stato, questa volta non trova sostanza. Sarebbe stato interessante per molti giustificare un malanno per il solo fatto di esser vicini alla base militare, ma a quanto pare proprio non è possibile.

Perché è ormai un dato di fatto, attorno alla base militare di Teulada, i teuladini, hanno una longevità pari a quella di altre località sarde e addirittura superiore rispetto ad altre località italiane. Non è dunque vero che in quel di Teulada ci si ammali e che la presenza della base militare abbia portato malattie e tumori letali. Sbiadiscono così tutti quegli intenti volti ad ottenere per i conterranei parenti vicini e lontani quel significativo ritorno economico che si era in modo sussurrato promesso.

 

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento