Terminata l’esercitazione “Mangusta 16” per la Brigata Paracadutisti “Folgore”.

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

E’ terminata a Monteromano l’esercitazione “Mangusta 16”. L’evento, che ha visto interessate l’Esercito, l’Aeronautica, i Carabinieri ed altre tre Nazioni (USA, Francia e Olanda), ha rappresentato, infatti, la più grande attività a partiti contrapposti, svolta sul territorio italiano, dalla Brigata Paracadutisti Folgore.

Sono stati schierati sul terreno circa 1000 paracadutisti dell’Esercito Italiano, appartenenti a tutti i Reggimenti della Brigata Folgore e vari assetti provenienti dal 41° Reggimento “Cordenons”, dal 17° Reggimento Artiglieria Controaerei “Sforzesca”, dal 121° Reggimento Artiglieria Controaerei, dal 5° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Rigel”,  dal 1° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Antares”, dal 2° Reggimento Trasmissioni e dal 33° Reggimento Guerra Elettronica.

Hanno, inoltre, preso parte alle operazioni circa 140 paracadutisti americani della 173^ Airborne Brigade di stanza a Vicenza, 32 paracadutisti Francesi del 17° Reggimento Genio e 31 paracadutisti Olandesi dell’11^ Aerobrigata D’Assalto.

L’attività, improntata al massimo realismo, ha visto, dopo molti anni, un aviolancio in formazione mista, grazie alla fattiva collaborazione tra Esercito e Aeronautica. Tra le varie attività, che si sono succedute nell’arco di due intense settimane presso il poligono di Monteromano, è stato realizzato un elisbarco di un Posto Comando Avanzato, che ha coordinato le operazioni direttamente sul terreno, l’elitrasporto di un CH 47F, di un container e di un VTLM Lince.

Ulteriori risultati sono stati raggiunti nell’ambito dell’impiego dei sistemi di comando e controllo, nell’implementazione  del ciclo di targeting e nel battle & air space management. A conferma dell’ottimo lavoro svolto e dell’incremento dell’interoperabilità tra Eserciti alleati, alla Mangusta 16 sono intervenuti il Comandante delle Forze Operative Nord, Generale di Corpo d’Armata Bruno Stano, il Comandante della Divisione Friuli, Generale di Divisione Carlo Lamanna ed un rappresentante del Comandante della 11^ Brigata paracadutisti Francese.

Fonte e Foto Esercito Italiano

Condivisione

Lascia un commento