Tutti gli articoli

Tenta il suicidio dopo la condanna, carabiniere lo salva e si rompe un braccio

È successo ieri in Tribunale. L’uomo ha provato a lanciarsi dalla balaustra della Corte d’Appello. È stato salvato in extremis da un militare. Il condannato ne è uscito illeso, il carabiniere si è rotto un braccio.

Ha subito una pesante condanna che riteneva ingiusta il trentenne che ieri ha provato il suicidio in Tribunale. A sventare il tentativo è stato l’intervento tempestivo di uno dei Carabinieri in servizio a Palazzo di Giustizia, che ne è uscito con un braccio rotto.

Leggi tutto:http://www.tempostretto.it/news/giustizia-tenta-suicidio-dopo-condanna-salvato-carabiniere.html

Condivisione

Lascia un commento