Stop proroghe rappresentanza militare, servono elezioni

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Noi l’avevamo previsto e ovviamente è accaduto di nuovo, perché ormai sappiamo quanto poco rispetto ci sia per le regole democratiche, specie quando si parla dei diritti dei militari.

Lo dichiarano i deputati M5S della Connessione Difesa, che hanno presentato un emendamento che annulla l’ennesima proroga della rappresentanza militare decisa dal governo.

Deploriamo questo atteggiamento oscuro dell’esecutivo, che continua ad eludere il voto democratico del popolo militare a colpi di decreti. Siamo contrari a qualsiasi tipo di proroga in quanto i militari perdono la possibilità di eleggere i propri rappresentanti e in questo modo vengono violati i basilari principi costituzionali.

Sarebbe come se i parlamentari, una volta terminato il proprio mandato, venissero prorogati in automatico con la scusa di completare il lavoro che hanno iniziato a svolgere.

Ricordiamo inoltre, che il mandato naturale di questi organismi di varie Forze armate sarebbe già scaduto nel luglio scorso e il Milleproroghe di fine 2015 lo aveva già prolungato fino al luglio 2017 con un emendamento della maggioranza al quale solo noi ci opponemmo.

Eppure guarda il caso, oggi ci troviamo nuovamente di fronte all’ennesima proroga che spoglia di significato l’espressione di democrazia del personale militare.

Non è la prima volta che i diritti dei nostri militari vengono calpestati e noi non ce ne resteremo certo fermi ad osservare. Oggi c’è il nostro emendamento sul tavolo, vediamo cosa sceglieranno i partiti…

FONTE

Condivisione

Lascia un commento