«Spero che rimettano le torture, io sarò il boia»: l’audio choc dell’agente penitenziario

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

L’indagine sui presunti pestaggi nel carcere di Parma non è ancora chiusa. Il pm aveva chiesto l’archiviazione. I legali di Rachid Assarag si sono opposti alla richiesta. E durante la prima udienza in cui il gip dovrà valutare se scrivere la parola fine su questa vicenda oppure se concedere un ulteriore possibilità al detenuto, la difesa ha depositato una memoria con un allegato massiccio: l’elenco completo di trascrizioni e link agli audio registrati dal detenuto dietro le sbarre del carcere emiliano.

Un documento realizzato con la collaborazione degli studenti tirocinanti dell’università di Giurisprudenza di Ferrara.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento