Sparò a un carabiniere ferendolo alla testa, Filisetti incapace di intendere e di volere

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Era lo scorso Il maresciallo Massimiliano Dima, vicecomandante della stazione dei carabinieri di Calcio,in pv di Bergamo, fu colpito alla testa dal un colpo di una pistola artigianale esploso dallo studente universitario, incensurato Massimo Filisetti, 24 anni, bene, oggi quel 24enne è stato dichiarato totalmente incapace di intende e di volere al momento dei fatti.

E’ l’esito della perizia, disposta dal pm Maria Cristina Rota, effettuata dal dottor Massimo Filippini di Brescia su Massimo Filisetti, lo studente 24enne di ingegneria meccanica che la sera dell’11 dicembre scorso sparò con una pistola-fucile artigianale contro i carabinieri ferendo alla testa il maresciallo Massimiliano Dima

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento