Sottufficiale della Marina morì per l’amianto. Famiglia riceverà 200.000€

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Morì di mesotelioma, il tumore provocato dall’amianto, ad un sottufficiale della Marina Militare è stato riconosciuto lo status di Vittima del Dovere”. Lo annuncia Contramianto, l’associazione che si occupa dei lavoratori della Difesa, militari e civili, esposti o vittime dell’amianto.

Nella vicenda del sottufficiale, Contramianto parla di “una carriera da marinaio al servizio dello Stato a bordo del naviglio militare per scoprire, vent’anni dopo, di essere affetto dal tumore della pleura che non lascia scampo e che lo ha portato via in pochi mesi. I famigliari, assistiti da Contramianto e altri rischi onlus”, specifica l’associazione, “hanno preteso che fosse riconosciuta per quella morte la correlazione tra lavoro ed amianto un diritto per una vita spezzata nel dolore.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento