Riordino delle Carriere – In Gazzetta Ufficiale Stanziati i fondi per i correttivi

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting





Nella Gazzetta Ufficiale pubblicata ieri, 4 ottobre 2018, sono stati stanziati i fondi per i provvedimenti normativi sul riordino dei Ruoli e delle Carriere delle Forze di Polizia e delle Forze Armate. Pubblichiamo  di seguito L’Art. 35 :

Ulteriori disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate

1. Al fine di adottare provvedimenti normativi in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate, ivi comprese
le Capitanerie di porto, volti a correggere ed integrare il decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 94, e il decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, è istituito un apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’economia
e delle finanze, nel quale confluiscono le risorse di cui all’ autorizzazione di spesa di cui all’articolo 3, comma 155, secondo periodo, della legge 24 dicembre 2003,
n. 350, con riferimento alle risorse già affluite ai sensi dell’articolo 7, comma 2, lettera a) , del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172, e non utilizzate in
attuazione dell’articolo 8, comma 6, della legge 7 agosto 2015, n. 124, alle quali si aggiunge una quota pari a 5.000.000 euro, a decorrere dall’ anno 2018, dei risparmi di spesa di parte corrente di natura permanente, di cui all’articolo 4, comma 1, lettere c) e d) , della legge 31 dicembre 2012, n. 244. ( di seguito quanto previsto dalla legge 244/12)↓

La legge 31 dicembre 2012, n. 244 Disposizioni in materia contabile e finanziaria prevede:



1. In relazione a quanto previsto dagli articoli 2 e 3, al fine di incrementare l’efficienza operativa dello strumento militare nazionale, la flessibilita’ di bilancio e garantire il miglior utilizzo delle risorse finanziarie:

 c) le risorse recuperate a seguito dell’attuazione del processo di revisione dello strumento militare sono destinate al riequilibrio dei principali settori di spesa del Ministero della difesa, con la finalita’ di assicurare il mantenimento in efficienza dello strumento militare e di sostenere le capacita’ operative;



loading…


loading…


Condivisione

Lascia un commento