Riordino delle carriere approvato dal CdM: (TESTO COMPLETO)

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Il sito di economia money.it  conferma quanto diramato in anteprima da NSM in questo articolo, quindi le novità, purtroppo,  sono davvero poche. La compagine politica è rimasta sorda alle richieste di molti esponenti delle rappresentanze sindacali. Il governo ha preferito tirare dritto sulla propria linea, proprio come nel 95, ma con un’unica “piccola” differenzaallora l’informazione era scarsa ed il provvedimento fu approvato senza alcuna contestazione,  dando vita ad immemorabili sperequazioni , oggi il personale è più informato ed è conscio di cosa lo attende.

Una parte degli uomini in divisa godrà sicuramente di benefici , specie negli apicali di ogni ruolo, ma in molti, troppi ( leggi qui) subiranno ancora una volta le stesse medesime sperequazioni e saranno condannati ad una carriera “limitata” senza poter mai raggiungere l’apicale del proprio ruolo ( leggi qui).

Il riordino strutturato cosi com’è,  in una visione proiettata sul futuro, dovrebbe quantomeno garantire  i presupposti per una carriera meno travagliata al personale più giovane, ma non sana assolutamente le storture del 1995 .

Tratto da money.it

Riordino delle carriere approvato dal Consiglio dei Ministri: ora il testo in Gazzetta Ufficiale. Ecco cosa cambia per le Forze Armate, di Polizia e per i Vigili del Fuoco.

Riordino delle carriere, Forze Armate: nella giornata di giovedì 25 maggio il Consiglio dei Ministri, su proposta della Ministra della Difesa Roberta Pinotti, ha approvato in via definitiva il decreto legislativo che detta “disposizioni per il riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze Armate”.

Si tratta sicuramente di una buona notizia per le Forze Armate italiane che adesso potranno beneficiare dei diversi vantaggi, anche economici, approvati con il riordino.

Nelle ultime ore si erano diffuse le indiscrezioni per le quali il riordino sarebbe stato approvato solamente nella giornata di lunedì 29 maggio, ultima data utile prima della scadenza fissata dalla legge n°244 del 31 dicembre 2012 che delega il potere legislativo al Governo per la ridefinizione dei ruoli delle Forze Armate.

Leggi tutto, clicca QUI

 

Condivisione

Lascia un commento