Tutti gli articoli

Rinvio a giudizio per cinque poliziotti: in servizio usavano attrezzature “truccate”

Ricorrevano a caschi e giubbotti antiproiettile «truccati» per mettere in cattiva luce alti dirigenti della Polizia di Stato. Con questa accusa il gip del tribunale di Roma ha rinviato a giudizio un dirigente del sindacato Sap, e altri quattro agenti, sospettati di aver utilizzato equipaggiamenti ormai non utilizzati da anni, per sostenere la tesi che i caschi e i giubbotti antiproiettile in dotazione agli agenti sono pericolosi e non garantiscono la sicurezza.

A inchiodare i poliziotti è un video girato dai loro colleghi della Digos dove si vedrebbe un agente abbandonare il servizio per prendere due caschi e altri equipaggiamenti di lavoro (giubbotti antiproiettile e M12) non più in dotazione

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento