Rapine, sospetti su un terzo carabiniere di Mestre

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Il sospetto degli investigatori dell’Arma è che ci sia un’altro complice, un terzo carabiniere del IV Battaglione Mobile Veneto di Mestre, di stanza nella caserma di viale Garibaldi, che ha partecipato ad alcune rapine messe a segno in provincia di Padova dai suoi colleghi Jacomo Nichetto, 36 anni di Chioggia, e Claudio Vitale, 42 anni napoletano di Cercola, entrambi già condannati all’ergastolo per un «colpo» finito male, con un omicidio, a Ottaviano, in Campania.

Gli inquirenti padovani stanno compiendo accertamenti per dargli un nome e un volto, lo si apprende dalla documentazione inviata al Tribunale del riesame di Venezia che anche l’avvocato difensore di Vitale ha potuto esaminare.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento