Tutti gli articoli

QUIZ E TEST SU FACEBOOK – L’ALLARME DELLA POLIZIA POSTALE

Giochi ai test su Facebook? Attenzione ai rischi che si corrono:“A che animale somigli?”, oppure “Di quale attore sei sosia?”. Avete presente quando facciamo quei divertenti quiz su Facebook? Quei test dove scoprire improbabili lati nascosti della nostra personalità? Ecco, la prossima volta prima di iniziare uno di questi test pensate alle implicazioni che questo test avrà sulla vostra privacy. Perché la maggior parte delle volte non ce ne rendiamo conto, ma quando facciamo questi test forniamo parecchie informazioni ai gestori del test.Molti di questi test e quiz che facciamo su Facebook ci chiedono il permesso di accedere ai nostri dati. Ingenuamente a volte li forniamo.
Una società ha deciso di analizzare quanti dati forniamo a queste applicazioni di terze parti.E a sorpresa si scopre che la lista dei dati così forniti è parecchio lunga. Fra di essi abbiamo il nome, la data di nascita, la città natale, dove abbiamo studiato, i Mi piace che abbiamo messo, le foto, il browser che usiamo, la lingua, la lista degli amici e l’indirizzo IP.Vale davvero la pena fornire tutti questi dati solo per condividere un momento di ilarità?
Una delle società che produce queste app, a ben guardare ha anche delle condizioni piuttosto agghiaccianti per quanto riguarda la politica sulla privacy. Queste comprendono il fatto che quando si decide di non usare più l’app, essa può continuare ad usare i dati forniti. E può memorizzare i dati su qualsiasi server del mondo, Questo l’ 
avviso pubblicato dalla Polizia Postale sulla sua pagina Facebook ‘Una vita da social’, che ha già ottenuto centinaia di condivisioni.
Una domanda, in particolare, dovrebbe far riflettere: “Vale davvero la pena di fornire tutti questi dati solo per condividere un momento di ilarità? La prossima volta, prima di iniziare uno di questi test, pensate alle implicazioni che questo avrà sulla vostra privacy”.
Marco Valerio Cervellini del Servizio di ‪#‎PoliziaPostal
Condivisione

Lascia un commento