facebook
Tutti gli articoli
Quadro programmatico 2017/2019 – Nel 2024 quasi 30mila marescialli in meno

Il Ministero della Difesa  rende noto il quadro programmatico edizione 2017 -2019. Molteplici le tematiche affrontate, tra le quali quella del personale. Nel documento  è presente il processo di riduzione degli organici. Di seguito  la tabella ed il commento molto esaustivo tratto dal sito analisidifesa.it :

  Consistenza AAP anno 2017 Modello a 150.000 unità anno 2024
Ufficiali 22.093 18.300
Marescialli 46.602 18.500
Sergenti 18.067 22.170
Volontari 83.287 91.030
Allievi 2.068 /
Totale 172.657 150.000

La criticità più evidente è rappresentata dall’eccesso di Marescialli, laddove anche sugli Ufficiali molta strada deve essere comunque percorsa. Per i primi, il conto è presto fatto; nel giro di 6 anni, dovrebbero ridursi di poco più di 28.100 unità, a un ritmo medio annuo di uscita pari a circa 4.700. Molto difficile.

Non meno complicata la situazione per gli Ufficiali, con un totale di uscite previsto di poco inferiore a 3.800 unità che, al ritmo attuale di riduzione, è anch’esso poco realistico.

Pubblichiamo un breve estratto dell’articolo tratto da analisi difesa, che potrete visualizzare integralmente al link in calce:

Il Documento Programmatico Pluriennale (DPP) è stato spesso reso noto in ritardo rispetto alla data del 30 aprile fissata dalla Legge 244 del 2012 e anche quest’anno non ha costituito eccezione considerato che il DPP edizione 2017-2019 ha visto la luce solo nei primi giorni di agosto.

La questione potrebbe anche essere considerata poco rilevante, tanto più che il Documento da poco presentato si presenta con una grafica rinnovata e, soprattutto, con più informazioni rispetto al passato. Senonché, a questo encomiabile sforzo nella direzione di una maggiore trasparenza, si contrappone il fatto che questo stesso slittamento dei tempi non è stato impiegato per aggiornare allo “stato dell’arte” la reale situazione del bilancio della Difesa.

Dall’approvazione della Legge di Bilancio 2017 sono infatti intervenuti diversi fattori di novità; il varo della cosiddetta “manovrina correttiva” dei conti pubblici contenuta nel Decreto Legge (DL) 24 aprile 2017, n.50, l’approvazione del Decreto Legislativo (Dlgs) 29 maggio 2017, n. 94 riguardante «Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate» e, infine, l’approvazione da parte del Parlamento dell’Atto del Governo n. 421, con la ripartizione del Fondo per gli investimenti pubblici, istituito con la Legge di Bilancio 2017 e dotato anche di fondi destinati al comparto Difesa.

Per continuare a leggere l’articolo clicca QUI

Per visualizzare e/o scaricare il Quadro programmatico 2017/2019 clicca QUI

About the author

Related Post

Leave a comment

error: Content is protected !!