Tutti gli articoli

progettavano agguato contro un ispettore di polizia

Volevano fare un agguato contro un ispettore di polizia, un uomo della squadra mobile che con le sue indagini gli stava mettendo pressione addosso. Spuntano altre intercettazioni della faida dei Poggi, registrazioni ambientali (con microfoni piazzati sulle vetture degli indagati) che fanno rabbrividire perché oltre agli spari contro le abitazioni dei luogotenenti delle due bande c’era la volontà di fare attentati contro i magistrati e le forze dell’ordine. I Ricci volevano anche sequestrare Andrea Bonuccelli, compagno di Elisa Mazzi. Un nemico.

Pablo e Mattia. A voler colpire l’ispettore di polizia è Mattia Ricci ed è lui a rivelare le sue intenzioni al fratello più grande, Pablo. «Vorrei sapere dove abita», dice Mattia Il fratello dice il nome del poliziotto, ma noi lo omettiamo per motivi di sicurezza. Poi il discorso vira sul nemico. Ed è sempre Mattia, il fratello più piccolo, il più deciso: «Dobbiamo recuperare anche i soldi, se andiamo avanti ci servono». Pablo gli dà ragione: «Se c’è da colpire.., c’è da farne tanti in sequenza che loro non riescono nemmeno a riorganizzarsi… capito?». Poi con la macchina (a bordo c’è anche Thomas Quadrella, un altro degli arrestati dell’operazione Spari e dispari) raggiungono la palazzina dove abitano Elisa Mazzi e Andrea Bonuccelli: «Sono quelli lassù. Si, si sono in casa», grida Pablo. E Quadrella vuole fare qualcosa di clamoroso, tipo rapire uno dei nemici: «Li incocciamo al semaforo, affianchiamo e boom boom boom dal finestrino. Li becchiamo proprio, se riusciamo a portarcelo via», Ma Pablo Ricci lo frena: «Secondo me è un casino portarlo via, perché se gliela punti (il riferimento è alla pistola) lui qui inizia a urlare, a piangere eh». Ma Quadrella insiste: «Tun, tun, tun».

L’irruzione in casa Mazzi. Thomas e Quadrella durante il loro viaggio di perlustrazione a Castagnara in auto progettano altre scorribande. Ma anche agguati veri e proprie, come l’irruzione in casa dei Mazzi.http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2015/12/09/news/affianchiamo-l-auto-e-facciamo-boom-boom-1.12591702

Condivisione

Lascia un commento