Processo Veleni Quirra – Parla il maresciallo: i fumi si alzavano per 40 metri

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

E’ entrato nel vivo, con la deposizione dei primi testi del Pm, il processo sui ‘veleni’ del poligono militare di Quirra a Perdasdefogu. Nell’udienza che si è svolta oggi in Tribunale a Lanusei, il giudice monocratico Nicole Serra ha sentito due militari in pensione che hanno lavorato nella base di Perdasdefogu.

“Il mio compito era quello di fare buche profonde 20 metri e larghe 40 – ha spiegato l’ex maresciallo Francesco Palombo, in servizio a Quirra dal 1999 al 2000 come ruspista – qui venivano fatti brillare bombe e proiettili, prevalentemente residuati della seconda guerra mondiale.

I fumi e le polveri si alzavano per oltre 40 metri e a seconda dei venti venivano trasportati nei paesi adiacenti. Il bestiame stava all’interno del poligono e fuori dalla zona brillamenti di circa due e tre ettari, dove si abbeverano nelle pozzanghere vicine”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento