Sottocapo precipitò dall’albero maestro-Non indossava alcun dispositivo anticaduta

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Il sottocapo di terza classe Alessandro Nasta morì il 24 maggio 2012 cadendo dall’albero maestro della nave scuola Amerigo Vespucci, vanto della nostra Marina militare.

Alessandro non aveva nessun dispositivo di protezione individuale anticaduta ma dai verbali del Consiglio di Sicurezza della nave emerge chiaramente l’importanza, per i superiori del marinaio, della «tenuta individuale da indossare durante l’orario delle mense» e delle differenti tipologie di calzature, da vela o antinfortunistiche.

Il prossimo 12 dicembre si svolgerà una nuova udienza del processo iniziato lo scorso 16 marzo 2015 davanti al Tribunale penale di Civitavecchia. Sul banco degli imputati gli ammiragli Giuseppe De Giorgi, Luigi Binelli Mantelli e Bruno Branciforte, e il comandante e il vice comandante della Nave Amerigo Vespucci, Domenico La Faia e Marco Grassi.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento