“Nessuna anomalia”: gli Amx italiani continueranno a volare

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

E’ quanto precisa lo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare a seguito delle segnalazioni della ditta GE AVIO. La flotta, quindi, resta in servizio.

La GE Avio aveva precedentemente informato l’AMI “dell’esistenza di alcune irregolarità procedurali nella gestione di attività manutentive della stessa ditta, relative al turbogetto SPEY MK 807 installato sul velivolo Amx. Tali irregolarità sarebbero relative al periodo 2007/inizio 2014”.

I primi accertamenti – precisano dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare – non lasciano intravedere alcuna criticità sulla sicurezza delle lavorazioni effettuate e non hanno determinato negativi impatti logistici sulla sostenibilità della flotta dei velivoli Amx.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento