Poliziotta su facebook contro i parcheggiatori abusivi, il richiamo del Questore

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Uno sfogo lungo e articolato come capita di leggere sul web: contro i cosiddetti parcheggiatori abusivi definendoli «schifosi, puzzoni, stronzi» associandoli peraltro ai «finti profughi». È comparso sul gruppo Facebook Ravenna Sicura nel pomeriggio di martedì 9 agosto. Uno status come forse se ne possono leggere tanti. Ma a fare la differenza, in questo caso è la firma: quella di un’agente di polizia con tanto di nome e cognome. Uno status presto rimosso dallo stesso Facebook, come spiega l’amministratore del gruppo rispondendo agli iscritti che questa mattina chiedevano spiegazioni sulla sparizione del post.

Ma può un agente di polizia lasciarsi andare a dichiarazioni senza subire conseguenze? Del resto, lei stessa era consapevole del rischio quando scriveva, tra le altre cose: «Sapete che vi dico? Io probabilmente verrò richiamata perché un poliziotto non può mai permettersi di dire che ne ha le palle piene di sti cialtroni», prima di aggiungere, attaccando frontalmente anche l’Amministrazione comunale: «Le tasse le pago anche io cazzo! Anche io ho delle figlie adolescenti che ho paura a mandare in giro da sole anche a causa di questi puzzoni mantenuti a cui tutto è permesso dalla nostra amministrazione comunale».

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento