Tutti gli articoli

Picchetto d’onore per il Maresciallo Demetrio Mariani,nell’incredulità della folla

Di Viola F.

Si sono svolti ieri i funerali del Maresciallo della Guardia di Finanza Demetrio Antonio Mariani, tra una folla ancora incredula e commossa che si è riunita nella Chiesa di San Francesco per dare l’ultimo saluto all’amico, al collega, all’uomo.

Il Comandante della Caserma Giorgi, in cui il maresciallo Mariani prestava servizio, ne ha ricordato le grandi doti umane e professionali, sottolineando i tre simboli che i finanzieri avevano voluto deporre sul feretro del collega: la sciabola, arma del finanziere, i gradi, apicali per lui perchè aveva raggiunto il massimo grado, ed un nastrino, a ricordare che il militare aveva svolto il proprio servizio senza demerito.

Il comando della Caserma “Giorgi” ha deciso di intitolare alla memoria del maresciallo Mariani la nuova palestra che sta per essere ultimata.

Il finanziere si è spento a 53 anni in pochi giorni a causa di una setticemia, lasciando le due figlie Isabella e Miriam e la compagna Simonetta che lo ha ricordato dicendo: “Non si era mai accorto della profonda stima che gli altri avevano per lui, diceva di fare semplicemente il suo dovere”.

All’ombra delle gru della ricostruzione dell’Aquila, i colleghi commossi si sono stretti intorno al feretro nel picchetto d’onore, mute ed addolorate sentinelle ed ultimi testimoni di un uomo d’onore.

FONTE

Condivisione

Lascia un commento