I pescatori occupano il mare con le barche: “Basta esercitazioni militari”

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

NICOLA PINNA

La piccola chiatta verde di Emilio Pani in mezzo al mare sembra una noce in balia delle onde: di fronte al pattugliatore della Guardia di Finanza quasi non si vede.
Ma lui, da solo al timone, sfida il gigante: “Questa volta non ci fermiamo”. Centocinquanta barche e seicento pescatori lo seguono.
Le motovedette tentano di mettersi di traverso, ma i pescherecci non si fermano all’alt. Si rischia lo speronamento e via radio i pescatori coordinano l’attacco: “Chi entra per primo?”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento