Pensione vecchiaia e di anzianità per Carabinieri: età e finestra mobile

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting
Buongiorno Gent.ma Redazione,
Sono nato il 06/01/1963, sono un Maresciallo dei Carabinieri arruolato in data 19/09/1985, mi rivolgo a Lei perché sulla mia pensione ne ho sentito di tutti i colori, vorrei chiedereLe:
1- Quando potrò fare domanda per andare in pensione?
2- E’ vero che dopo aver fatto domanda dovrò attendere ulteriori 12 mesi prima di andare in pensione?
3- E’ vero che nel caso dovessi decidere di andar via con la pensione di vecchiaia (che per noi dovrebbe avere il limite di 60 anni) dovrò attendere ulteriori 12 mesi, quindi a 61?
 
Grazie per la cortesia.
 

Nel 2018 per le pensioni delle forze dell’ordine non ci sono cambiamenti, quindi i requisiti per la pensione di vecchiaia e per quella anticipata restano invariati.

La pensione di vecchiaia si perfeziona raggiungendo l’età massima di permanenza in servizio (diversa in base al grado e che varia dai 60 ai 65 anni) mentre per la pensione di anzianità per il personale del comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico sono richiesti 35 anni di servizio pur non avendo raggiunto l’età pensionabile. Per i militari, invece, indipendentemente dall’età anagrafica, si può accedere alla pensione anticipata con un’anzianità contributiva di 40 anni e 7 mesi (con una finestra mobile di 15 mesi).

Nel suo caso, essendo Maresciallo, potrà accedere alla pensione di vecchiaia con 60 anni e 7 mesi di età e una finestra mobile di 12 mesi o con 40 anni e 7 mesi di contributi e una finestra mobile di 15 mesi.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

FONTE

Condivisione

Lascia un commento