Tutti gli articoli

Pen drive di Zagaria: il poliziotto ferito denunciato per truffa, indagini su soffiate e ricatti

«Ci siamo fidati di lui perché è un poliziotto e fa parte della squadra mobile di Napoli, e ora ci ritroviamo a scoprire che i soldi che abbiamo dato li perderemo per sempre». Procura di Napoli Nord, agli atti il verbale di denuncia di una coppia di coniugi di Casal di Principe. Il poliziotto di cui parlano è Oscar Vesevo. Circa due mesi fa, a Palazzo di Giustizia di Aversa, si è presentata la coppia che sostiene di essere stata truffata dall’agente accusato di aver rubato e rivenduto la pen drive di Zagaria.

Secondo il loro racconto, il poliziotto si sarebbe fatto consegnare un assegno di circa 60mila euro per una casa che si trova a Serapo. «Ci ha mostrato delle carte, sembravano autentiche, e ci siamo fidati».

Leggi l’articolo completo, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento