Tutti gli articoli

Peculato, falso e abuso d’ufficio. Comandante dei vigili nei guai

Peculato, falso e abuso d’ufficio. Queste le accuse che pesano come un macigno sul comandante della polizia locale di Rovigo Giovanni Tesoro indagato per avere utilizzato per scopi personali l’auto di servizio (una Fiat Punto) e di non avere controllato sull’attività di alcuni dei suoi agenti.

Accuse che sono giunte in Procura in seguito ad un atto di autodenuncia dello stesso comandante, dopo che un esposto anonimo era arrivato, pochi giorni prima, sul tavolo del segretario generale del Comune.

Dopo la decisione di Tesoro di informare gli uffici giudiziari dell’accaduto, il procuratore Carmelo Ruberto e il sostituto procuratore Davide Nalin, venerdì scorso, hanno notificato un avviso di garanzia al numero uno della polizia locale.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento