Tutti gli articoli

Il parroco: la preghiera dell’aviatore e del marinaio vanno cambiate”

“La preghiera dell’aviatore e quella del marinaio, che vengono recitate anche a Calci durante le commemorazioni della tragedia del Monte Serra, dove nel 1977 morirono 38 allievi dell’Accademia navale di Livorno a bordo di un aereo C130, sono inadeguate dal punto di vista teologico e in contraddizione con la Costituzione:

ho scritto alla Cei chiedendo di valutare la possibilità di cambiarle”. Lo ha detto monsignor Antonio Cecconi, parroco di Calci (Pisa) e in passato direttore della Caritas diocesana di Pisa e vice di quella italiana, alla presentazione del “Vangelo della Pace”, scritto dal vescovo di Pescia, Roberto Filippini. Cecconi, interpellato dall’ANSA, ha poi precisato che “la Conferenza episcopale italiana si è dichiarata non competente perché la valutazione spetta all’ordinariato militare che non ha manifestato grande volontà di cambiamento perché ha detto che si tratta di testi che appartengono a una tradizione cara ai militari”.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento