Parla la mamma di un soldato morto per l’uranio

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Si è spento il 7 luglio del 2008, il Primo Caporal Maggiore della Folgore Domenico Currao, dopo un’estenuante lotta contro un male incurabile, che potrebbe essere riconducibile a contaminazioni da uranio impoverito.

É questo, almeno, quello che pensa la madre del ragazzo, che ha vissuto la lunga malattia come l’avesse addosso lei stessa, assieme al padre, alla sorella e ai suoi familiari. Domenico è morto a soli 24 anni, dopo aver dedicato il suo corto ma intenso scorcio di vita interamente all’esercito, la sua passione. Quella stessa passione che se l’è portato via.

Leggi l’intervista cliccando QUI

Condivisione

Lascia un commento