Tutti gli articoli

Ottobre 2008 la morte di otto militari del SAR Il ricordo a 10 anni dalla scomparsa





Ottobre 2008, un elicottero HH-3F dell’ Aeronautica Militare in forza all’ottavo al Centro Sar di Rimini precipita in Francia. Nell’impatto col suolo, l’elicottero prese fuoco, provocando la morte di tutto l’equipaggio.

L’elicottero era partito da Brindisi dove aveva sede una base del Soccorso aereo dipendente dal 15° stormo per prendere parte ad un’ esercitazione in Francia.

Dopo un anno e mezzo di indagini, la Procura di Brindisi inviò i fascicoli alla procura di Frosinone, in quanto ritenne che la causa dello schianto fosse riconducibile ad un errore di manutenzione.

I tecnici infatti stabilirono che l’elicottero cadde improvvisamente per il cedimento della pala nella parte del longherone cavo –quella agganciata al rotore- a causa di una frattura originariamente dovuta ad una piccola lesione provocata da un attrezzo. Il carico delle molte ore di volo successive approfondirono la crepa sino al provocare distacco.“ Continua



Oggi, a distanza di dieci anni, vogliamo ricordare uno per uno, i nomi degli 8 uomini dell’Aeronautica militare che persero la vita quel maledetto 23 ottobre 2008 a Isle-en-Barroise :

Capitano pilota Michele Cargnoni, 30 anni, di Brescia;

Tenente pilota Marco Partipilo, 29 anni, di Bari;

Primo maresciallo Giovanni Sabatelli, 50 anni, di Fasano (Brindisi);

Primo maresciallo Carmine Briganti, 41 anni, di Balzano (Taranto);

Maresciallo di prima classe Giuseppe Biscotti, 37 anni, di Grottaglie (Taranto);

Maresciallo di prima classe Massimiliano Tommasi, 34 anni, di Calimera (Lecce);

Maresciallo di prima classe classe Teodoro Baccaro, 31 anni, di San Vito dei Normanni (Brindisi)

Capitano pilota Stefano Bazzo, 32 anni di Vicenza, in servizio all’83° Centro Sar di Rimini.



loading…


Condivisione

Lascia un commento