Tutti gli articoli

Armi, deputato denuncia: “Nuovo carico di bombe made in Italy in partenza da Cagliari per l’Arabia Saudita”

Mauro Pili di Unidos l’ancia l’allarme da Facebook. Gli ordigni fabbricati dalla RWM Italia S.p.a. saranno utilizzati nella sanguinosa guerra in Yemen. La società: “Esportazioni nel rispetto della legge” Stanotte dall’aeroporto civile di Cagliari partirà un nuovo carico di morte. Migliaia di bombe saranno caricate su un cargo per l’Arabia Saudita”. La denuncia lanciata oggi Continua a leggere

Tutti gli articoli

Giangrande e l’incontro con il presidente Mattarella, onorificenza al maresciallo

Firenze, 18 novembre 2015 – Grande emozione per un riconoscimento prestigioso. Al marescialloGiuseppe Giangrande il presidente della Repubblica ha conferito il cavalierato di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana. La cerimonia, alla presenza della figlia del maresciallo, Martina, si è svolta durante la visita del presidente Sergio Mattarella a Firenze in occasione dei 150 Continua a leggere

Tutti gli articoli

Diesel, il cane poliziotto ucciso a St.Denis. “E’ andato a morire tra le braccia del suo padrone”

Entrato nell’appartamento l’animale è subito stato vittima della furia dei terroristi. Sul web l’hashtag #jesuischien, l’omaggio social e il ricordo della polizia. Un lavoro importante in molti settori della sicurezza, costruito con l’addestramento e il rapporto affettivo di SABRINA PELLEGRINI 18 novembre 2015 Articoli Correlati Blog PARIGI – Diesel, una femmina di pastore belga di Continua a leggere

Tutti gli articoli

Parigi, un italiano su due contrario a interventi militari contro l’Is

La rilevazione di Demopolis. Dopo le stragi di venerdì 13 l’opinione pubblica italiana è preoccupata dall’eventualità di attacchi nel nostro Paese e si dice pronta a modificare le proprie abitudini di vita. La contrarietà alla partecipazione a un intervento militare raggiunge il 57%, con significative differenze in base alla collocazione politica degli intervistati 18 novembre Continua a leggere

Tutti gli articoli

Agguato ai soldati italiani in Libano Imboscata nelle scorse ore a un blindato Lince. La pattuglia circondata da miliziani armati. Che hanno sparato ad altezza d’uomo. È la terza aggressione contro il contingente tricolore in pochi giorni. Il segno di quanto la tensione stia salendo anche lì

Agguato ai soldati italiani in Libano Agguato a una pattuglia italiana sulla frontiera tra Libano e Israele, quella Blue Line decisiva per il mantenimento della pace in Medio Oriente. È accaduto ieri pomeriggio, a pochi chilometri dalla grande base Onu di Naqura. Lo schema è quello classico delle imboscate arabe. I tre soldati a bordo Continua a leggere

Tutti gli articoli

Terrorismo. Caffè, farina e spezie per le bombe fai-da-te

Prevenire e fronteggiare gli attentati dei terroristi dell’Isis è ben diverso dal contrastare gli attacchi degli anarco-insurrezionalisti o di comuni bande di facinorosi. Quando la spinta che muove gli attentatori è ideologica, come in questi ultimi due casi, gli artificieri sanno cosa ci si può aspettare. Il caso degli jihadisti dello Stato islamico, così come Continua a leggere

Tutti gli articoli

Diaz, poliziotti condannati a pagare 110 mila euro di risarcimento al giornalista inglese picchiato

condannati a un risarcimento complessivo di 110 mila euro i 16 poliziotti coinvolti a vario titolo nel pestaggio del giornalista inglese Mark William Covell durante il G8 del 2001. La sezione giurisdizionale ha parzialmente accolto la domanda della procura, condannando al risarcimento di 40 mila euro l’allora comandante del VII nucleo antisommossa Michelangelo Fournier e Continua a leggere

Tutti gli articoli

Cosa decide il governo italiano? -la clausola UE sull’assistenza militare – Guerra si o guerra no?

Di seguito tutti i link che riportano alle dichiarazioni delle maggiori autorità del governo italiano ( e non) sulla vicenda francese, con qualche rientro dalla porta di servizio di  ex ministri ora impegnati in altre attività. Come primo riferimento risulta doveroso annoverare il seguente articolo, che esplica degnamente il contenuto della clausola UE (attivazione dell’articolo 42.7) Continua a leggere

Tutti gli articoli

“È il nostro momento” Egiziano pesta carabiniere

«Ragazzi questo è il nostro momento» ha affermato il giovane egiziano commentando con alcuni conoscenti gli attacchi terroristici avvenuti a Parigi. E in un paese sull’orlo di una crisi di nervi, un carabiniere fuori servizio, dopo aver udito quelle parole deve aver pensato fosse quantomeno doveroso verificare l’identità del ragazzo. Il militare però ha rimediato Continua a leggere

Tutti gli articoli

L’ex ministro della Difesa La Russa rischia il processo

Rischia di finire sotto processo l’ex ministro della Difesa Ignazio La Russa. È accusato di peculato. Secondo la procura di Roma, che ha chiuso l’indagine e depositato gli atti, attività che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, l’attuale parlamentare di Fratelli d’Italia si sarebbe appropriato di 38mila euro in sette anni dalle casse di Continua a leggere

Tutti gli articoli

Croce commemorativa consegnata alla madre del Caporal Maggiore Tiziano Chierotti foto

La decorazione è stata consegnata alla madre del militare, caduto in Afghanistan nel 2012, dal Ten.Col. MOVM Gianfranco Paglia Arma di Taggia. Durante una cerimonia svoltasi ad Arma di Taggia in occasione del 3° Anniversario della scomparsa del Caporal Maggiore degli Alpini Tiziano Chierotti, caduto in Afghanistan il 25 ottobre 2012, il Ten. Col. Gianfranco Continua a leggere

Tutti gli articoli

Militari in strada e voli interdetti, Roma si prepara al Giubileo

Altri mille soldati in arrivo nella Capitale. Si temono attacchi dal cielo, ma il dispiegamento di forze è imponente. Il Papa conosce i pericoli “ma non modificherà la sua agenda” «È del tutto naturale che il livello di preoccupazione possa crescere in coincidenza con l’imminente avvio del Giubileo straordinario della misericordia. E del resto la Continua a leggere

Tutti gli articoli

60/70mila uomini in Siria- la stima del Generale Camporini

di Giampiero GramagliaRoma, 16 nov. (LaPresse) – Per un intervento di terra tra Siria e Iraq, che possa essere risolutivo contro lo Stato islamico, bisogna mettere in campo almeno 60/70 mila uomini, con l’appoggio dal cielo.La stima è del generale Vincenzo Camporini, che giudica “puramente politico” l’impatto della reazione militare francese alla carneficina di Parigi, Continua a leggere