«Non sono un bersaglio» Il 3° Stormo dell’ Aeronautica Militare al fianco della Croce Rossa italiana

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

L’Aeronautica Militare del 3° Stormo di Villafranca, al fianco dei militari della Croce Rossa Italiana, ha allestito un ospedale da campo in piazza Bra , al centro di Verona, per dire basta alla violenza contro i sanitari tramite la campagna «Non sono un bersaglio»“

Lo scorso 16 febbraio, è stato inaugurato un ospedale da campo in piazza Bra, al centro di Verona. L’ Aeronautica Militare del 3° Stormo ha partecipato  all’ iniziativa che fa parte della campagna della Croce Rossa dal titolo «Non sono un bersaglio».



Tale iniziativa ha il fine di rendere nota la violenza nei confronti degli operatori sanitari, un fenomeno tristemente  in crescita e non soltanto nelle zone di guerra. Il presidente del comitato di Verona della Croce Rossa Alessandro Ortombina, intervistato dal TG Verona,  ha spiegato: «Siamo scesi nella piazza più importante della città per divulgare quanto sta accadendo sul territorio nazionale. Basta alla violenza contro i sanitari, rispettare l’emblema è fondamentale. L’opera di sensibilizzazione deve essere capillare, perché colpire chi porta soccorso significa distruggere la speranza, la civiltà, il futuro stesso».

All’inaugurazione dell’ospedale da campo, era presente anche il comandante del 3° stormo dell’Aeronautica Militare, Colonnello Francesco De Simone, che ha rilasciato una  breve dichiarazione ai microfoni del TG Verona: collaboriamo da anni con la Croce Rossa, anche nelle zone di operazioni, con i nostri Ospedali da campo, con i nostri medici e con i nostri infermieri, che operano con l’emblema della Croce Rossa sul braccio. C’è una comunanza a 360°.

Tra gli intervistati anche il Tenente Colonnello Alessandro Pisano, che ha spiegato le difficoltà cui va incontro il personale militare sanitario  in un ambiente operativo al di fuori dei confini nazionali , o peggio ancora, nelle zone di guerra, trovandosi a volte in situazioni ad alto rischio . Vi proponiamo di seguito il video integrale del TG Verona:







 

Condivisione

Lascia un commento