Tutti gli articoli

Le Nomine: i sei mesi di fuoco del comparto sicurezza

Si muovono gli apparati di pubblica sicurezza. Tra pensionamenti e incarichi giunti al termine le leve del potere del comparto nei prossimi sei mesi sono destinate a cambiare, e Matteo Renzi non ha di certo intenzione di stare a guardare. Dopo le nomine orchestrate nelle società partecipate, “Matteo” ha intenzione di mettere le mani anche sui posti chiave della sicurezza del Paese.

Nel risiko delle nomine per la prima volta entra di prepotenza la sicurezza informatica. Segno dei tempi, e di un settore che si avvia ad essere sempre più nevralgico non solo nel settore della sicurezza della Repubblica, ma anche a livello economico e infrastrutturale. La partita si giocherà comunque da qui all’estate e a farla da padrone saranno correnti e veti incrociati. In questa ottica, inevitabilmente, i rapporti di potere che si formano all’interno dei ministeri si riverberano sui servizi segreti: gli stessi ministeri dello sviluppo economico, dell’economia, della difesa, dell’interno e degli affari esteri, con la Presidenza del Consiglio costituiscono il Comitato Interministeriale per la Sicurezza della Repubblica, a cui Dis, Aisi e Aise rispondono.

Leggi tutto:http://www.linkiesta.it/it/article/2016/01/18/nomine-i-sei-mesi-di-fuoco-del-comparto-sicurezza/28950/

Condivisione

Lascia un commento