Neonato rischia di soffocare, salvato da un sottufficiale della Guardia Costiera

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Se non ci fosse stato il sottufficiale della guardia costiera di Ponza Giuseppe Sivero, probabilmente martedì a Nocera Inferiore si sarebbe pianta una tragedia. E’ quanto raccontato in una lettera di ringraziamento che volentieri pubblichiamo di una delle mamme che ha assistito a come il sottufficiale è riuscito a salvare la vita a un neonato di soli tre mesi.

“Sono una cittadina di Nocera Inferiore e  con la presente intendo far conoscere una vicenda di pregevole valore che  ha alternato tra spavento e gioia gli stati d’animo dei presenti, me compresa. Martedì 24 maggio 2016 alle ore 13.30 circa, come tanti genitori e parenti mi trovavo all’interno del cortile della scuola elementare Regina Mundi  (località Nocera Inferiore SA zona Vescovado), al fine di attendere i rispettivi bambini che uscissero dall’istituto. Nell’esatto momento in cui  è suonata la campanella che segnala l’uscita dei fanciulli, una signora, madre di una bimba iscritta presso l’omonima scuola, con a seguito il suo neonato di 3 mesi coricato nel proprio passeggino, grazie anche ad un’altra mamma posta a pochi passi dallo stesso, si accorgeva che il piccolo lattante aveva smesso di respirare poiché era in uno stato di evidente soffocamento, verosimilmente per un rigurgito di latte, fatto evidenziato anche dal colorito scuro che aveva assunto il piccolo neonato.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione

Lascia un commento