NATO: IL GENERALE GABELLINI ASSUME UN IMPORTANTE INCARICO AL COMANDO AEREO ALLEATO

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Dallo scorso 1 ottobre il Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini ha assunto l’incarico di Capo di Stato Maggiore (Chief of Staff – COS) del Quartier Generale del Comando Aereo Alleato (AIRCOM) di Ramstein-Miesenbach, Germania. Per la prima volta dalla sua costituzione, nel 1974, al Comando Aereo Alleato questo importante incarico è ricoperto da un ufficiale italiano. AIRCOM, infatti, è, nella NATO, l’unico Comando Aereo oggi presente.

Il Generale Gabellini è posto a capo di un’articolata ed importante rete di comandi che si occupano delle operazioni aree e della difesa dello spazio aereo NATO. In particolare, uno staff composto da tre Generali di Brigata (attualmente di nazionalità americana, francese e turca) sono alle sue dirette dipendenze e sono responsabili a loro volta dell’operato di circa cinquecento persone. I due Centri per le Operazioni Aeree Combinate (CAOC- Combined Air Operation Centre), diUedem, in Germania, e di Torrejon, in Spagna, oltre al Centro di Comando e Controllo Aereo Rischierabile (DACCC -Deployable Air Command and Control Centre) di Poggio Renatico (FE), completano la struttura del Comando Aereo NATO.

Il Generale Gabellini, pilota militare con più di 2700 ore di volo principalmente sul velivolo Tornado, ha dato il cambio al Major General Erich Siegmann (dell’Aeronautica Militare tedesca) dopo avere comandato, a Milano, il Comando Forze da Combattimento dell’Aeronautica Militare.

Il Comando Aereo Alleato di Ramstein-Miesenbach è responsabile del comando e controllo, esercitato ogni giorno senza soluzione di continuità, della Difesa Aerea e Missilistica Integrata della NATO.  Durante periodi di tensione, il Quartier Generale costituisce, a Ramstein-Miesenbach, il Joint Force Air Component della Struttura di Comando della NATO, per il tramite del quale la NATO pianifica ed esegue le necessarie operazioni aeree e spaziali.

FONTE AERONAUTICA MILITARE

Condivisione

Lascia un commento