Maresciallo dell’AM muore carbonizzato nella sua auto dopo un incidente, ipotesi malore, aveva 57 anni

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Tragedia ieri sera in via Conte Fazio a Pisa, un Maresciallo della 46^ aerobrigata, Gaetano Gallo, ha perso la vita all’interno della sua auto dopo essere finito contro un’auto in sosta. Dopo l’urto si è innescato un incendio all’interno dell’abitacolo che non gli ha dato scampo.

Dalle prime ricostruzioni, si è saputo che la tragedia è avvenuta intorno alle 22:30  , quando il Maresciallo , a bordo della sua autovettura, sarebbe finito contro una prima auto in sosta in via Conte Fazio a Pisa, successivamente il mezzo è carambolato finendo contro una seconda auto ed ha preso fuoco.

Alcuni passanti, tra i quali un autista di un autobus,  avrebbero addirittura tentato di aiutarlo ma per Gaetano Gallo non ci sarebbe stato nulla da fare. L’ autista infatti, sarebbe intervenuto con un estintore, ma senza successo.«Sono subito sceso e con un estintore ho cercato di spegnere il fuoco  – racconta l’autista –. Il conducente respirava, anche se a fatica. Era ancora vivo. Purtroppo non ce l’ha fatta» .
Gaetano Gallo poco prima aveva salutato la moglie, dicendogli  che sarebbe tornato presto, giusto due passi… Gaetano Gallo aveva lavorato presso la 46esima Aerobrigata di Pisa . La dinamica della tragedia è al vaglio di vigili urbani e polizia.  All’interno dell’auto era presente una tanica di benzina che però è rimasta intatta.

 

 

Condivisione

Lascia un commento