Morte in servizio del sergente Alessandro Bergaglio: nei guai due suoi superiori

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

La Spezia – Sono due gli ufficiali imputati per la morte del sergente Alessandro Bergaglio, 38 anni , residente alla Spezia. Il militare morì a seguito di un incidente verificatosi il 4 dicembre 2012 sul sommergibile Gazzana, nello specchio d’acqua di fronte al porto di Taranto. Con lui venne coinvolto e si ferì seriamente anche il sottocapo Luciano Pennetta, 36 anni.lvcxtymy

La Procura calabrese ora trascina davanti al giudice per l’udienza preliminare l’ex comandante Manolo Minuto e Mario Caruso. Entrambi sono accusati di omicidio colposo. L’indagine si è conclusa dopo un anno tra mille difficoltà.

I due incursori coinvolti nell’incidente avrebbero dovuto utilizzare il portellone di emergenza mentre il sommergibile si trovava in immersione a venti metri di profondità. Si trattava di una banale esercitazione. Una manovra provata decine di volte e studiata a tavolino nei minimi dettagli.

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento