Morì per mesotelioma condannato Ministero della Difesa

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

TARANTO – Il giudice del Lavoro del Tribunale di Taranto, Elvira Palma, ha condannato il Ministero della Difesa a un risarcimento di 500mila euro nei confronti degli eredi di un dipendente dell’Arsenale della Marina Militare di Taranto, morto per mesotelioma pleurico dopo essere stato esposto ad amianto fino al 1982 nello svolgimento della sua attività lavorativa come elettricista specializzato a bordo delle navi militari.

Al Ministero viene addebitata l’inosservanza degli obblighi di protezione espressamente previsti dalla normativa vigente a tutela dei lavoratori e dell’omissione delle norme di sicurezza

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento