Moglie e marito sospesi dall’Esercito Lui avrebbe abusato della figlia minorenne

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Una brutta storia emerge dai racconti di una 14enne, figlia di una coppia di militari in forza all’Esercito Italiano. I due sono stati sospesi dal servizio.


Il papà, un maresciallo dell’Esercito, dovrà rispondere dell’accusa di violenza sessuale nei confronti della figlia. La ragazza, oggi 14enne, ha raccontato tutto ad una suora , brava nel fargli scrivere  in un messaggio su whatsap, ciò che non riusciva a dirgli con le parole.

La vicenda risale allo scorso febbraio, quando la suora dopo aver letto la confessione, ha avvisato l’autorità giudiziaria. La coppia stava per separarsi, le liti in casa erano continue, quindi c’è stato prima l’allontanamento dei tre figli, accuditi proprio nella casa famiglia della suora, poi in seguito alle confidenze della piccola ,  l’arresto del papà e la sospensione dal servizio della mamma.

La notizia, riportata da “il messaggero” , racconta di  figli  “trascurati e costretti ad assistere a liti molto violente”. L’uomo si è difeso asserendo che dietro la confessione della figlia, ci sarebbe una vendetta , poichè l’aveva sgridata dopo averla scoperta a fumare di nascosto.↓


Di altro parere sono gli inquirenti. Le forze dell’ordine , al momento dell’arresto,  avrebbero trovato nell’auto dell’uomo un paio di slip dell’ adolescente chiusi in un sacchettino di plastica, oltre a due video i cui contenuti sono riconducibili al mondo della pedopornografia .”Il parco delle sevizie” e  “Violenza paterna” il titolo dei due filmati. Queste prove avrebbero indotto i giudici del riesame a negare la scarcerazione del militare.

Sempre nell’articolo di Adelaide Pierucci , si apprende che la bimba , quando viveva a casa con i suoi, diceva di non voler rimanere da sola con il padre perché si annoiava, mentre invece, alla luce dei fatti, le motivazioni potrevano essere ben altre. Gli abusi sarabbero iniziati addirittura quando aveva appena 8 anni e il papà “maresciallo ” avrebbe tentato di violentarla anche dentro il bagno della caserma in cui prestava servizio.




Loading…


Loading…

Loading…

Condivisione

Lascia un commento