Mobbing in caserma, la cuoca denuncia il Maresciallo

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

Con l’alta percentuale di disoccupazione persistente, nel meridione avere un lavoro stabile è il sogno di molti. Un sogno che, però, in alcuni casi può trasformarsi in incubo quando si subisce la pratica del mobbing, ovvero molestare psicologicamente il lavoratore al fine di impedirgli di compiere il proprio dovere.

E’ quanto ha denunciato di aver subito la 50enne D.M., originaria di Succivo, residente tra Gricignano e Carinaro, di professione cuoca in una caserma dell’Esercito Italiano a Napoli.

Da diversi anni dipendente di un’azienda operante nei servizi di ristorazione, la donna era stata assegnata agli inizi del 2016 come aiuto cuoca nella caserma napoletana.

Immagini di repertorio

Condivisione

Lascia un commento