Missioni militari, nel 2017 per l’Italia impegni e costi in aumento. Stanziamenti salgono da 1,19 a 1,28 miliardi

APRI IL TUO SITO O IL TUO BLOG AD UN COSTO VANTAGGIOSO SU SITEGROUND Web Hosting

L’analisi dell’Osservatorio sulle spese militari italiane (Mil€x) sulla deliberazione del consiglio dei ministri. Spese triplicate per la missione in Libia e per le operazioni di intelligence. In Iraq il contingente italiano più numeroso, con 1.500 soldati e un conto da 300 milioni. Segue quello in Afghanistan

Aumenta l’impegno militare italiano in Libia, con costi triplicati e scenari sempre più incerti, e quello nelle missioni Nato in funzione anti-russa lungo la nuova “cortina di ferro” che corre dal Baltico al Mar Nero. Raddoppiano gli stanziamenti per le missioni in Turchia e triplicano quelli per le operazioni dei servizi segreti.

Sono queste le principali novità del rifinanziamento missioni 2017 all’esame del Parlamento da questa settimana. Rifinanziamento che da quest’anno avviene secondo la nuova legge-quadro sulle missioni (entrata in vigore lo scorso 31 dicembre) che prevede che le commissioni Esteri e Difesa del Parlamento si esprimano su ogni singola missione contenuta nella dettagliata deliberazione del governo (del 14 gennaio) che prende il posto degli scarni decreti-legge del passato.

Leggi tutto, clicca QUI

 

 

Condivisione

Lascia un commento